Le Rêve: il nuovo ristorante a Ischia per gli amanti del buon cibo

Nuovo ristorante Le Reve a Ischia

Tenuta C’est la Vie apre un nuovo ristorante a Ischia con vista sul mare: un lusso da concedersi

Tenuta C’est la Vie è un hotel e wine resort arroccato sulle colline di Ischia, in uno scenario di inimmaginabile fascino che guarda alle acque blu del mar Tirreno. Un vero gioiello dal lusso discreto che accoglie, annualmente, migliaia di vacanzieri e centinaia di matrimoni. Di recente, Tenuta C’est La Vie, rinomata anche per la sua cantina (qui lo shop dove acquistare i vini direttamente da casa con un clic), ha inaugurato un ristorante a Ischia che reca la firma della famiglia Besenzoni con una cucina guidata dall’executive chef Emmanuel Scotti, classe 1989, “discepolo” di Gaetano Trovato. Ad accompagnarlo in questa avventura, il maître sommelier Francesco Martino che abbina, sapientemente, i vini offerti dalla cantina guidata dagli “artigiani del vino“.

Gli imprenditori Giorgio Besenzoni e Lucia Moraschi
I filari di vite di C’est la Vie

Le Rêve è una nuova sfida per gli imprenditori, sempre più attenti alle esigenze dei loro clienti. Una storia di successo scritta da sette ettari e mezzo di vite che matura grazie al caldo sole della Campania e alla salsedine del mare. In Tenuta C’est la Vie, gli amanti del buon vino possono immergersi nell’esperienza totalizzante dell’enoturismo e oggi, con il nuovo ristorante Le Rêve, potranno coccolarsi con piatti della cultura italiana rivisitati in chiave contemporanea.

Le Reve, il ristorante di C’est la Vie
Tavola minimale per Le Reve

Ristorante Le Rêve, l’offerta dell’executive chef Emmanuel Scotti

Il ristorante è una vera terrazza con vista mare, dove il legno tinto di bianco si armonizza con la struttura in ferro battuto e stuoia di canne a fungere da copertura.

Un primo piatto firmato da Emmanuel Scotti
Secondo piatto a base pesce

Il menù accontenta tutti i palati. Chef Scotti propone piatti che seguono la stagionalità. Come scrive lo chef sulla pagina ufficiale del sito: “Non abbiamo certo la pretesa di cambiare il mondo con i nostri menu, ma ci teniamo a farlo vedere attraverso i nostri occhi, che si muovono vispi e vivaci, dettati da una passione incontrollabile che passa per le mani di contadini, pescatori ed artigiani. Basandoci sulla stagionalità, sulla tecnica e sul rispetto della materia prima. Siamo sicuri questo basti ad osservare, almeno per stasera, il mondo stesso con occhi diversi.”

Il ristorante offre un menù alla carta oppure tre proposte di differenti portate, da assaggiare per vivere un percorso emozionale dei sensi. Qui la proposta menu del 2022.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.