Crudelia vince gli Oscar 2022 per i Miglior Costumi

Cruella 2021

Jenny Beavan vince il premio Oscar 2022 per i Miglior Costumi con Crudelia

La costumista britannica Jenny Beavan torna a vincere il premio Oscar 2022 per i Miglior Costumi. La professionista aveva ottenuto questo prestigioso premio nel 1987 per Camera con vista e nel 2016 con  Mad Max: Fury Road

Il sequel del film Disney, La Carica dei 101, interpretato da Emma Stone e diretto dal regista Craig Gillespie, ha la sua statuetta. Merito di Jenny Beavan che ha realizzato i costumi del film. Un’ulteriore conferma della grande professionalità della costumista, classe 1950, che riesce a contestualizzare gli abiti nell’epoca in cui vengono ambientati, riuscendo a calarsi nella sceneggiatura, studiando i personaggi e modulando abbigliamento, accessori e psicologia dell’interprete.

Jenny Beavan

Chi è Jenny Beavan

Settant’anni e una carriera di tutto rispetto. La costumista britannica è nota per aver ritirato l’Oscar come Miglior Costumi per il film Mad Max: Fury Road, in jeans e giacca da motociclista con un grande teschio che scintillava per i suoi cristalli. Diverse, le candidature: per I bostoniani (1984), Maurice (1987), Casa Howard (1992), Quel che resta del giorno (1993), Ragione e sentimento (1995), Anna and the King (1999), Gosford Park (2001) e Il discorso del re (2010). Ha vinto anche un BAFTA per Gosford Park (2011) e un EMMY per Emma.

Cruella, a cosa si è ispirata Jenny Beavan per i costumi

Per Crudelia realizza ben 47 look grazie al supporto di stagiste e apprendiste. L’iconico abito indossato da Estella/Cruella con gonna rossa, dall’effetto drammatico, è stato realizzato con 5060 petali cuciti uno per uno dalla sarta Kirsten Fletcher.

Cruella indossa un abito con petali rossi cuciti a mano
Cruella indossa un abito con petali rossi cuciti a mano

Il film, ambientato nella Londra degli anni Settanta, nel pieno emergere della musica punk-rock, segue le vicende dell’aspirante fashion designer, Estella. L’incontro con la baronessa von Hellman (interpretata da Emma Thompson), un’istituzione nella moda, renderà non semplice il percorso di Estella. Così, per schivare i suoi attacchi, diverrà spietatissima. E i suoi abiti racconteranno la sua mutazione.

La Baronessa von Hellman in abiti ispirati a Dior. Oscar  2022 Miglior Costumi
La Baronessa von Hellman

Jeanny afferma che per i costumi di Crudelia si è ispirata al carisma estetico di Vivienne Westwood, alla cantante tedesca Nina Hagen e allo stilista Alexander McQueen. Inoltre, per poter schizzare i primi bozzetti, ha scovato i miglior pezzi vintage a Portobello Road (Londra) e alla fiera A Current Affair di Los Angeles, da far provare ad Emma Stone. In questo modo, ha potuto studiare quali capi funzionavano sulla silhouette dell’attrice.

Per gli abiti indossati da Emma Thompson, invece, la costumista si è ispirata alle creazioni di Christian Dior, realizzati tra gli anni Cinquanta e Sessanta.

Crudelia, Oscar 2022 per i miglior Costumi
L’abito ispirato a Charles James
Charles James, abito Tree

Infine, l’abito rosso che viene svelato quando Cruella dà fuoco al mantello bianco, si ispira all’abito Tree dello stilista americano Charles James ed è stato realizzato dal sarto Ian Wallace.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Ralph Lauren, la moda oltre le tendenze. Ritorna l’american look in passerella

Cristobal Balenciaga, a 50 anni dalla sua morte

Riapre Palazzo Pesaro degli Orfei di Venezia, il regno di Mariano Fortuny

Stefania Carpentieri

Ho fondato Volgare Italiano per un clic sbagliato. Senza ragionarci e senza la consapevolezza di averlo fatto. Ho lavorato sempre per gli altri avendo poca soddisfazione. Gli anni nell'editoria legata alla moda, bastano. Ora è il momento di guardare avanti. Sono un sagittario, capirete.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.