Digital Artist, Jessica Wolland
Fashion

Digital Artist, su Instagram le opere di Jessica Worrall: e La Belle Ferronnière veste Jean Paul Gaultier

Come vestirebbero le muse dei grandi pittori se vivessero nella nostra epoca? Risponde la digital artist, Jessica Worrall

Le opere più importanti della produzione iconografica mondiale vestono i grandi nomi del prêt-à-porter grazie alla digital artist, Jessica Worrall.

L’era digitale ci ha offerto molti compromessi ma se sappiamo sfruttare tutti i mezzi a nostra disposizione, creare un progetto unico e divertente può portarci davvero lontano.

La Belle Ferronnière veste Jean Paul Gaultier
Bronzino in Gucci
Ritratto di Anna Buchner del 1520, firmato Lucas Cranach. Schiaparelli
Ritratto di Rogier van der Weyden del 1435 in Tom Ford 2022

Trent’anni fa, ad esempio, non avremmo potuto immaginare di poter osservare, attraverso lo schermo di uno smartphone, La Belle Ferronnière (o ritratto di dama) di Leonardo vestire abiti Jean Paul Gaultier.

Il profilo Instagram di Jessica, aperto solo nell’ottobre del 2021, mostra una carrellata di immagini davvero sorprendenti perché dietro si cela studio, lavoro e ricerca.

Dipinto del Bronzino del 1540 intitolato A Young Woman and Her Little Boy. Abito Gucci
Ritratto del 1505 circa del pittore italiano Giovanni Francesco Caroto. Look Yves Saint Laurent 2021
Cornelis van der Voort nel 1619. Yves Saint Laurent 2019
Hans Holbein, 1532. Look Gucci x Adidas 2022-23

Digital Artist, l’arte moderna veste abiti contemporanei

Un esempio lampante è il dipinto firmato dal ritrattista fiammingo Frans Pourbus, datato 1605. La digital artist propone un’evoluzione stilistica con l’abito firmato della stilista olandese Iris Van Herpen del 2011. Una creazione scenografica, realizzata con la tecnica tridimensionale, che crea un accordo visivo perfetto con la gorgiera disegnata dal pittore, nel XVII secolo.

Weyden, 1460. Gucci
Leonardo da Vinci, 1490 circa. Look Givenchy
Santa Giustina da Padova. Bartolomeo Montagna, 1490 circa. Alexander McQueen, 2020
Isabella d’Este. Tiziano, 1534. Look firmato Jean Paul Gaultier

Quello di Jessica non è un semplice profilo Social. L’artista digitale, infatti, cataloga perfettamente le opere, datandole e collocandole nei musei dove è possibile visitarle. Inoltre, riassumendo, elabora un excursus sulla storia del dipinto.

Segui Jessica Worral su Instagram.

In copertina, La Muta di Raffaello Sanzio, 1507. Look Gucci 2022.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Conoscere il Castello di Sannazzaro di Giarole, la terra di mezzo. Intervista al conte Giose Sannazzaro Natta

Metaverse Fashion Week, la nuova frontiera della moda

La Fille Bertha, intervista all’illustratrice che ama la moda

Ho fondato Volgare Italiano per un clic sbagliato. Senza ragionarci e senza la consapevolezza di averlo fatto. Ho lavorato sempre per gli altri avendo poca soddisfazione. Gli anni nell'editoria legata alla moda, bastano. Ora è il momento di guardare avanti. Sono un sagittario, capirete.