Saint Laurent in atelier
Fashion

Saint Laurent celebra 60 anni di storia con sei mostre

Parigi celebra i sessant’anni di Yves Saint Laurent con sei esposizioni in sei luoghi differenti.

Dal 29 gennaio al 15 maggio 2022, a Parigi andranno in scena Yves Saint Laurent Aux Musée una serie di mostre, in sei musei differenti, che celebrano il padre del Nude Look. La mostra itinerante si terrà presso il Museo d’Arte Moderna di Parigi, il Museo del Louvre, il Museo Picasso, il Museo Yves Saint Laurent, il Centro Pompidou e il Musée d’Orsay.

L'attrice Catherine Deneuve con Yves Saint Laurent
Catherine Deneuve con Yves

Storia del Nude Look

Il giovane Yves, algido e fragile allo stesso tempo, venne definito il genio del secolo (Novecento) perché riuscì a dare un senso alla moda aristocratica. Sulle pagine del New York Herald Tribune fu scritto, a proposito della sua prima collezione, “la più grande orgia dei sensi della storia della moda“.

Il successore di Christian Dior, a 21 anni scrive, di suo pugno, un nuovo capitolo della moda contemporanea con il Nude Look; lo fa nel segno di un motto che pone le fondamenta dello streetwear attuale: “abbasso il Ritz, viva la strada”. Yves guardava al futuro puntando essenzialmente sulla moda prêt-à-porter portando a quattro, le collezioni presentate ogni anno (compresa l’Haute Couture). Negli anni Sessanta introduce nuovi elementi nel guardaroba femminile: tailleur pantalone, sahariane, capi semitrasparenti e il celeberrimo smoking femminile.

Look YSL del 1968
Look YSL del 1968

L’attrice francese Catherine Deneuve, di lui disse: “Saint Laurent disegna per donne che hanno una doppia vita. I vestiti del giorno aiutano a stare in mezzo agli estranei; le permettono di andare dappertutto senza attirare l’attenzione non desiderata: grazie alla loro naturalezza un po’ mascolina, le conferiscono una certa forza; la equipaggiano per incontri che potrebbero dar luogo a conflitti. Però, per la sera, quando la donna può scegliere con chi stare, Yves la rende seduttrice“. Dalle sue parole si trae lo spunto per definire una nuova tendenza nel settore del lusso, il Nude Look. Il potere del Nude Look non coglie impreparate le francesi seguite, a ruota libera, dalle europee e americane. La camicia propone la pelle nuda sotto un velo di seta. Le cosce si vestono di velature; la gonna è provocante. La donna si lascia osservare e desiderare.

Muse del suo look, tanto femminile quanto seducente, sono Lou Lou de la Falaise, Betty Catroux e Talitha, moglie di Jean Paul Getty Junior, morta per overdose.

Yves Saint Laurent Aux Musées

“Per me, Yves Saint Laurent è sempre stato innovativo e all’avanguardia – dichiara a wwd.com Madison Cox, Presidente della Fondation Pierre Bergé-Yves Saint Laurent. – Lo è stato per il suo modo di esprimere la necessità di guardare la moda da prospettive differenti, di proiettare la moda in modalità differenti e di guardare il suo lavoro a ritroso nel tempo per renderlo rilevante, in qualche modo. Ho sentito che c’era ancora qualcos’altro da dire su Saint Laurent e sul suo rapporto con l’arte”.

Tubino Mondrian color block
Tubino Mondrian

In esposizione, a proposito del legame di Yves Saint Laurent con l’arte, anche il celeberrimo abito Mondrian, realizzato nel 1965. Il Tubino sarà esposto al Centre Pompidou assieme al dipinto originale. Tutti i percorsi espositivi, pensati in onore del genio della moda, sono una riflessione sulla connessione tra l’arte il fashion biz.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Milano celebra gli ottant’anni di Wonder Woman con una mostra

A Roma, l’imperdibile mostra su Fendi

Ho fondato Volgare Italiano per un clic sbagliato. Senza ragionarci e senza la consapevolezza di averlo fatto. Ho lavorato sempre per gli altri avendo poca soddisfazione. Gli anni nell'editoria legata alla moda, bastano. Ora è il momento di guardare avanti. Sono un sagittario, capirete.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *